GUERRIERI DI LUCE-SPIRITO CRISTICO-LUSSO FRANCESCANO DEL E PER IL BEN-ESSERE.COMFASS IMPRESA via della chimica 12 00187Roma.

Pubblicato il da Tosca+Flavio Braga

GUERRIERI DI LUCE-SPIRITO CRISTICO-LUSSO FRANCESCANO DEL E PER IL BEN-ESSERE.
GUERRIERI DI LUCE-SPIRITO CRISTICO-LUSSO FRANCESCANO DEL E PER IL BEN-ESSERE.

UN NUOVO MODO DI ESSERE UN NUOVO MODO DI VIVERE
La verità e la giustizia, attese dall'equità delle leggi e della politica, sono state dolenti e cocenti delusioni continue in tutta l’umanità, perché il potere politico, anche quando è rappresentativo di un ideale di democrazia, dilaga nello sproloquio, nella disattenzione, nelle mancanze, nel presenzialismo, nel personalismo, nel relativismo etico, nell'orientamento di correnti ideologiche di partito, nell'arroganza e nel disinteresse per molti aspetti della vita delle persone; e quando le decisioni politiche sembrano aprirsi a tutte le istanze possibili, per accontentare un po’ tutti, nel nome abusato della libertà, si finisce nel marasma in cui tutto è possibile: offese pubbliche ai capi religiosi, ai presidenti di parlamento e della repubblica, adozioni di bimbi in coppie omologhe, inseminazioni da partner supplenti, soppressione dei bimbi indesiderati, e tanto altro.
Thomas Stearn Eliot ha scritto, molti decenni fa: “La nostra società ha una cultura negativa, ma in ciò che essa ha di positivo rimane cristiana”.
In queste tradizioni religiose, e nel pensiero comune nella spiritualità, io vedo la raffigurazione e la possibile scelta di valori da condividere per un percorso etico-morale più consono alle nostre attuali esigenze.
Lo studio e la scelta fatta nell'ambito di queste tradizioni è dovere educativo per affrontare il significato e lo scopo della nostra esistenza, e sapere su quali basi, e su quale massa di informazioni, si possa lavorare per raggiungere lo scopo di una armonia condivisa, la nostra salute mentale.

LA VITA TI AMA.
La Vita su questo pianeta è un’avventura, dal momento in cui nasciamo fino al momento in cui facciamo il nostro ultimo respiro. La vita è come un folle cappero, spaventoso, esilarante, noiosa, pacifica, amorevole ed è anche una scappatella. La vita è una ricerca. La vita è un brivido. La vita è amore. La vita è un uno specchio delle allodole. La vita è!
Noi tutti sperimentiamo ogni emozione possibile, e spesso, non ci piace essere nel gioco della vita. Si può avere paura e cercare di proteggerci dalle critiche. Siamo in grado di nasconderci, ma poi si può perdere la meravigliosa avventura che è a nostra disposizione. Tutti hanno paura di qualcosa, ma possiamo farcela in ogni caso!!!
Parte l’avventura della vita sia di attraversare le nostre paure e uscire dall’altro lato, più forte e ancora più trionfante. Nessuno è più coraggioso e avventuroso di un bambino: combatte nella sua strada lungo il canale del parto, in lotta per il suo primo respiro, o quando fa i suoi primi passi.
Non puoi nasconderti dalla vita. La vita è qui per te e bisogna viverla al meglio. Prendi il tuo coraggio a due mani e esci a vivere. Chiedi quello che vuoi. Credo che te lo meriti, e quindi consenti alla vita di dartelo.
Assicurarsi che sei disposto a ricevere. La vita non può darti quello che voi se le tue mani sono chiuse. Apri la tua mente, apri il tuo cuore, e aprire le braccia. La vita ti ama e vuole solo darti il meglio.
ESSERE TE STESSO.
Fa sempre ciò che ti rende felice. Se per sentirti libero e assecondare il tuo cuore dovrai rinunciare alle tradizioni o alle credenze che ti sono state inculcate durante l’infanzia, non esitare.
– Sii il migliore amico di te stesso. Sappi… che i momenti di solitudine, lontano dalla confuzione, ti permetteranno di scoprire chi sei davvero. Ovunque ami stare, che tu ti senta in pace con te stesso inmezzo agli altri o completamente solo, avrai conquistato qualcosa che riesce davvero a pochi: una vita vera, basata soltanto sui tuoi principi.
– Abbandona il tuo << guscio di certezze >>, esci dal coro: parti, va lontano. Abbatti tutte le pareti che hai innalzato attorno a te. Sii libero, lascia che il tuo spirito voli verso il tuo destino.
– Ricorda sempre che gli unici tesori che potrai portare con te quando verrà il momento di abbandonare questo mondo, sono i ricordi dei tuoi sogni che hai realizzato, o che hai fatto del tuo meglio per realizzare. Alle spalle ti lascerai unicamente le cose buone o cattive che hai compiuto per trasformare la Terra in un luogo migliore o peggiore. Ogni oggetto materiale che possiedi, è soltanto in prestito per il tempo che trascorri qui. Non scordarlo mai.
– Dimentica una volta per tutte, ciò che gli altri pensano o dicono. Si tratta della tua vita e finchè vivi e lasci vivere, non dovrai mai preoccuparti di quello che la gente dice di te. I pettegolezzi sono irrilevanti, danneggiano solo chi li diffonde.
– L’unica persona con cui dovresti competere in questo mondo sei tu. Nessun altro. Cerca di diventare un individuo migliore, giorno dopo giorno.
– Nel momento in cui sono riuscito a cancellare parole come odio, vendetta, risentimento, e rivalità,dalla mia memoria e dal mio cuore, mi sono sentito un uomo nuovo. Mi è costato anni comprendere che se qualcuno ti percuote sulla guancia, tu devi porgere anche l’altra. Essere umili significa raggiungere un livello di spiritualità che non avrai mai immaginato fosse alla mia portata. Questo ha fatto la differenza.
– Non dimenticare mai, che un perdente non è colui che non raggiunge i suoi obiettivi, ma colui che vi rinuncia in partenza.

I PENSIERI DISTRUTTIVI SONO I NOSTRI PEGGIORI NEMICI.

SONO DA RIFIUTARE QUEI PENSIERI DISTRUTTIVI CHE SUGGERISCONO DEBOLEZZA, MALATTIA, DISGRAZIA, INSUCCESSO, POVERTÀ O PEGGIO ANCORA ODI, INVIDIE, RANCORI E SIMILI. CHI AVESSE TENDENZA A GUARDARE E A PENSARE AL LATO NEGATIVO DELLE COSE, DEVE CORREGGERE QUESTA MALAUGURATA DISPOSIZIONE PERCHÉ ATTIRA A SÉ I MALI CHE GUARDA, CHE PENSA, CHE TEME. I PENSIERI DISTRUTTIVI SONO I NOSTRI PEGGIORI NEMICI. EVITATELI, COME EVITERESTE UN LADRO, PERCHÉ VI TOLGONO LA PACE, L’ARMONIA, LA SERENITÀ. NON AGITE MAI ALL’OMBRA DELLA NEGATIVITÀ. QUANDO VI TROVATE IN CATTIVA DISPOSIZIONE D’ANIMO, È PREFERIBILE NON AGIRE, È MEGLIO RIPOSARE, METTERSI DA PARTE, ANZICHÉ OPERARE QUANDO LE AZIONI CHE NE DERIVEREBBERO SAREBBERO NEGATIVE. AGITE QUANDO L’ANIMO È SERENO, SGOMBRO DA NUBI CHE IMPEDIREBBERO LA LUCE DEL SOLE. NON SIATE TRA QUELLI CHE PARLANO O AGISCONO UN MINUTO PRIMA DI PENSARE. PARLATE E AGITE SEMPRE DOPO AVER PENSATO CIÒ CHE DOVETE DIRE O CIÒ CHE DOVETE FARE. IL CONTRARIO È AGIRE ISTINTIVAMENTE E L’ISTINTO È ANCORA IL GRADO ANIMALE, NON QUELLO UMANO CHE È ALMENO QUELLO RAZIONALE.

COME CREARE RELAZIONI AUTENTICHE E PROFONDE.
Noi tutti desideriamo stabilire con le persone intorno a noi dei rapporti umani autentici e profondi.
Tuttavia, anche in una vita piena di impegni e ricca di persone che incrociamo lungo il nostro percorso, puó rivelarsi piuttosto difficile stabilire con gli altri dei rapporti a un livello profondo.
Molti di noi provano a socializzare on-line, ma questa strada raramente consente di stabilire dei rapporti autentici e duraturi.
Sul lavoro siamo a stretto contatto con molte persone, ma si tratta pur sempre di un ambiente che da ultimo é finalizzato al raggiungimento di obiettivi diversi dalla creazione di rapporti profondi.
Potenzialmente potremmo avere relazioni autentiche con un mucchio di persone, ma i molteplici impegni quotidiani e le distrazioni del mondo on-line spesso ci allontanano dalla profondità dei rapporti.
Insomma, abbiamo tutti più o meno numerose conoscenze, ma le relazioni realmente profonde sono ben poche.
Perché non provare allora a cercare di ridurre il numero delle conoscenze superficiali, concentrandoci invece sulla creazione di rapporti profondi, autentici e genuini? Tutto ció, certamente, rimanendo aperti al miracolo di un incontro casuale che l’esistenza potrebbe riservarci.
Oggi vorrei condividere con voi un paio di motivi per i quali é importante, a mio avviso, creare e mantenere delle relazioni autentiche e profonde, cosí come alcuni semplici consigli per riuscirvi.
- Perché le relazioni autentiche e profonde sono importanti
Ci sono molte ragioni, ma queste sono quelle che mi sembrano maggiormente rilevanti:
1. Ne abbiamo bisogno per essere felici e appagati.
Tutti i soldi del mondo, e il lavoro più bello del mondo, e tutti i beni materiali del mondo… non hanno molta importanza se poi ci ritroviamo soli, senza contatti e relazioni intime e sincere.
Abbiamo un profondo bisogno a livello umano di questo tipo di relazioni, e non c’è dubbio che ci rendono più felici, anche se a volte complicano un pó la nostra vita.
2. Ci rendono piú creativi.
Trovo che lavorare in solitudine sia il modo migliore per creare e ritengo che ritagliarsi un pó di tempo per se stessi sia estremamente importante per riflettere… ma avere una discussione vera, profonda e autentica con qualcuno é fondamentale per sviluppare nuove idee e ampliare i propri orizzonti, spesso potendo beneficiare di nuove e differenti prospettive.
3. Ci offrono nuove opportunità.
Non sono un sostenitore accanito del “networking”, ma quando si riesce a stabilire una connessione profonda con qualcuno, molto spesso come conseguenza emergono nuove possibilità e nuove opportunità.
La vita è assai piú interessante ed avvincente quando riesci a stabilire dei rapporti profondi e autentici. Sei più felice, meno isolato, più creativo, con nuove opportunità a disposizione.
Diamo allora un’occhiata a come riuscire a stabilire queste importanti connessioni.
- Come stabilire rapporti autentici e profondi
Ecco innanzitutto un punto fondamentale… non possiamo cercare di creare una connessione con qualcuno che non lo vuole, o sperare che l’altro reagisca come noi ci aspettiamo.
La chiave per la creazione di un collegamento profondo è non cercare forzature, non imporre a noi stessi o ad altri dei rapporti che non desideriamo. Al contrario, la chiave per la creazione di una relazione profonda e genuina risiede nell’abbracciare l’idea di apertura e di disponibilità a cogliere nuove possibilitá di crescita attraverso il rapporto con gli altri.
Quindi, ecco ciò che secondo me funziona:
1. Apriti alle connessioni casuali.
Se da un lato oggi accetto meno inviti sui vari social network rispetto a quanto facessi in passato, dall’altro lato sono oggi estremamente più aperto agli incontri casuali e cerco di aprirmi maggiormente con coloro che non conosco.
Questo significa abbassare la guardia, mostrarsi vulnerabili e autentici, ponendo l’altro nella condizione di conoscere chi siamo veramente, senza filtri o finzioni. Prova allora a mettere da parte i pregiudizi, apri il tuo sorriso e fatti conoscere dall’altro. Forse non sarà un rapporto che durerà una vita, ma potrà illuminartene un momento.
2. Trova il tempo per le relazioni importanti.
Per me le relazioni importanti sono innanzittutto la mia famiglia e i miei amici più intimi. Anche se il lavoro è importante, anche se difficilmente rinuncio allo sport o alla lettura, è per me fondamentale trascorrere del tempo ogni giorno con la mia famiglia e i miei amici più stretti.
Sono loro che riempiono di significato la mia vita e che contribuiscono in modo decisivo a renderla meravigliosa. Ogni giorno trovo del tempo per loro, anche se solo per una breve conversazione o per una passeggiata.
3. Accogli l’altro nella sua unicità.
Metti da parte le tue aspettative su come vorresti che fossero le persone che incontri. Lascia andare i pregiudizi e sforzati di conoscere l’altro nella sua autenticità, nella sua individualità e unicità. Non inquadrare l’altro in schemi predefiniti, non cercare di farlo somigliare a un’ideale o a un modello.
Semplicemente, approcciati al prossimo con curiosità e apertura. Scoprirai un mondo originale, ricco e pieno di meravigliose sorprese in grado di stupirti a ogni nuovo incontro.
4. Rimani aperto a nuove possibilità.
Non porre limiti alle potenzialità di un incontro. Anche se ti stai rapportando a una persona per motivi di lavoro, non limitarsi a cercare di raggiungere i tuoi obiettivi professionali. Tieni sempre ben a mente l’importanza e la bellezza dell’aspetto umano di ogni incontro. Ogni connessione umana è la fusione in un’unica esperienza della differente personalità di due individui. Questo è vero anche se si tratta di un incontro di lavoro. Lascia che la tua personalità esca e abbia l’opportunità di esprimersi, e consenti al tuo interlocutore di fare lo stesso. Da un semplice incontro possono svelarsi un’infinità di nuovi mondi.
5. Fai conoscere il tuo vero io.
Per creare delle relazioni genuine, autentiche e profonde, è necessario mostrarci al prossimo semplicemente per quello che siamo, senza maschere o filtri. Spesso quando ci rapportiamo agli altri cerchiamo invece di presentare soltanto un particolare lato di noi stessi. Cerchiamo di apparire e di essere percepiti dall’altro come competenti, preparati, interessanti, divertenti, intelligenti, e così via. Ma questo è soltanto un aspetto di noi – la parte “buona”, per così dire.
C’è sicuramente un lato di noi che presenta debolezze, fragilità, insicurezze e difetti. È tutto questo, in fondo, che ci rende “autentici”. In fondo, perché preoccuparci di connettersi con qualcuno quando poi vogliamo mostrargli una falsa identità, soltanto una facciata della nostra personalità? Tanto varrebbe a questo punto non provarci neppure.
Prova invece ad aprirti, a mostrare il tuo vero io. Questo ci spaventa, perchè significa mostrarci vulnerabili ed essere disposti a esporci a momenti di imbarazzo.
Aprirsi all’altro, far conoscere il proprio io, significa mettersi a nudo. Ciò richiede la necessità di riporre una dose significativa di fiducia nel nostro interlocutore, soprattutto se si tratta di qualcuno che non conosci bene. Ma ne vale indiscutibilmente la pena.
Quando si diventa vulnerabili, si rischia molto, ma si ottiene anche molto, anzi moltissimo.
Si ottiene la fiducia dell’altra persona. Si crea una connessione estremamente profonda, sincera e autentica. Puoi arrivare a creare un’amicizia.
Provaci.
Ti renderai presto conto che così facendo non rischi molto e che, al contrario, i benefici per te e per le tue relazioni saranno immensi.

PENSIERO DEL MIO "ESSERE".
“La Cultura è conoscenza”.
Per questo Motivo
Cari Amici,
Ci occupiamo di promuovere l’Arte in tutte le sue forme artistiche ed espressive (pittura-musica –teatro –scultura –cinema - comunicazione).
LA BELLEZZA, L’ARMONIA SOCIALE, LA POESIA E LA SALUTE MENTALE.
“Il paradosso dell’essere, dell’esilio continuo. L’armonia mancante e la salute mentale.
La crisi dei valori nella società attuale è crisi dei valori etici(comportamenti, scelte umane, virtù morali, virtù della vita pratica: moderazione, imparzialità-equità-giustizia, bontà, dovere, carità, coraggio, ecc.) e della educazione estetica, della perdita di Umana Armonia.
La narrazione Pittorica,Musicale e Poetica, nella sua esposizione tematica e stilistica e nell'interrogazione che ad essa è sottesa, è l’esigenza di collegamento e rivisitazione continua di uno spirito storico e di un vissuto di tradizioni spirituali millenarie (antropologia culturale).
Tale esigenza arriva, come armonia, lirismo della vita, è la stessa richiesta che sente la persona che viene a trovarsi nel disagio, nella rottura e nella conflittualità degli affetti, nella mancanza di una integrazione sociale, nella necessità accompagnata da timore che si ha col ricovero in strutture sanitarie.
In queste occasioni si ha perdita di salute mentale, di bellezza psichica e spirituale.
Si vive, si corre, si hanno mille incombenze, e tutto si giustifica troppo spesso con doveri da assolvere, a cui le istituzioni pubbliche e private ci chiamano con il lavoro. A ciò si aggiungano le continue sollecitazioni con cui i mezzi di comunicazione ci chiamano a consumare e vivere, vedere, partecipare.
In questa caotica sollecitazione ha facile gioco il disagio, la salute mentale che perde il suo equilibrio, la sua armonia, la sua bellezza.
Il pensiero e la narrazione, e con essi le azioni, o si fanno con armonia e bellezza o non raggiungono il fine, che è quello di vincere il disagio.
Bene. Se la bellezza è una qualità dell’educazione e dello spirito, il malessere, lo star male, il disagio esistenziale richiedono l’armonia come “ricostituente”. La visione del bello in segni tangibili e l’individuale spiritualità religiosa decidono il nostro stato d’animo e l’armonia corpo-mente-ambiente-società.
L’idea di bellezza che io indico è quella legata a valori di lunga tradizione, essendo opinabili le idee di bellezza legate alle mode estetiche ed al gusto.
E dunque, se io trovo, tra le esigenze primarie dell’uomo, il bisogno di una idealità di qualcosa che è altro da sé, dal proprio corpo, comunanza e condivisione di senso della vita, a cui tendere e proiettarsi come valore di un sentimento allargato, come nelle tradizioni religiose, vuol dire che quell'idea di bellezza è più condivisibile di altre.
In questo senso l’uomo contemporaneo è nella sua storia culturale più vera e significativa; cioè quando cura la propria comunanza spirituale e l’educazione culturale per comprenderla.
La narrazione poetica, così come qualsiasi altra narrazione personale intima del proprio vissuto e del proprio disagio, deve fare ed avere considerazione della crescita ottimale di una spiritualità nella bellezza.
Ma la bellezza e l’armonia richiedono lo scarto di ciò che non costruisce continuità e contiguità tra la mia natura spirituale-culturale e quella ambientale; ciò significa scegliere,‘scartando’, le immagini e i pensieri della mia sofferenza, per ritrovare la spiritualità sentita di appartenenza.
Agio e disagio, in cui si vive, richiedono scelta e scarto. Scegliere non è un atto di debolezza dell’uomo, ma consapevolezza ed educazione culturale esplicate attraverso le azioni (il fare) e la comunicazione; questi sono i soli fatti psico-fisici che possano portarmi all'estetica del bello ed a quella armonia che si vuole conquistare o riconquistare.
Le belle immagini della pubblicità patinata non suppliscono certamente la strafottente volgarità dei costumi e dei comportamenti, la superficialità nell'impegno al proprio dovere, specialmente nei luoghi di cura e di protezione della salute.
Ci si accontenta, ma siamo in esilio continuo, tra l’esserci e il non esserci, vincendo giornalmente le irritazioni.
Nella mia esperienza e nella esigenza di costruire o ricostruire, modificando un modo di vivere, per dare un senso di valore alla mia esistenza, ho spesso cercato ed espresso l’armonia attraverso il linguaggio poetico. L’armonia interiore è un’esigenza di bellezza da comunicare e trasmettere agli altri. Ci si educa all'armonia, alla bellezza, alle varie fonti che esprimono bellezza.
WARRIORS OF LIGHT SPIRIT-CRITICAL-FRANCISCAN OF LUXURY AND THE WELL-BEING.
A NEW WAY TO BE A NEW WAY OF LIFE The truth and justice, fairness expectations of laws and politics, have been painful and bitter disappointments continued in all humanity, because the political power, even when it is representative of a ideal of democracy, rampant in the verbiage, in disregard of the offenses, in presenteeism, personalism, ethical relativism, the orientation of the ideological currents of the party, into attitude and lack of interest in many aspects of people's lives; and when political decisions seem to open in all instances possible, to settle a bit 'all, abused in the name of freedom, we end up in the chaos in which everything is possible: public offenses to the religious leaders, presidents of parliament and the republic, adoptions of children in homologous pairs, inseminations from partners alternate, suppression of unwanted children, and much more.
Thomas Stearns Eliot wrote, many decades ago: "Our society has a negative culture, but that it has to remain positive Christian".
In these religious traditions, and the conventional wisdom in spirituality, I see the representation and the possible range of values ​​to be shared by a path of ethics and morality that best suits our current needs.
The study and the choice made in the context of these traditions is the duty of education to address the meaning and purpose of our existence, and to know on what basis, and what mass of information, they can work to achieve the goal of a harmonious shared , our mental health.
LIFE LOVES YOU.
Life on this planet is an adventure, since we are born until the time when we make our last breath. Life is like a crazy caper, scary, hilarious, boring, peaceful, loving and is also an escapade. Life is a search. Life is a thrill. Life is love. Life is a mirror of the larks. Life is!
We all experience every emotion possible, and often, we do not like to be in the game of life. You may be afraid and try to protect ourselves from criticism. We can hide, but then you can not miss the wonderful adventure that is available to us. Everyone is afraid of something, but we can do it anyway !!!
Part of the adventure of life is to go through our fears and out the other side, stronger and even more triumphant. No one is more brave and adventurous of a child fights in his way down the birth canal, fighting for his first breath, or when he makes his first steps.
You can not hide from life. Life is here for you and you have to live it to the fullest. Take your courage in both hands and go out and live. Ask whatever you want. I think you deserve it, and then allow to give it life.
Make sure you are willing to receive. Life can not give you what you if your hands are closed. Open your mind, open your heart and open arms. Life loves you and wants to give you only the best.
BE YOURSELF.
It's always what makes you happy. If you feel free and satisfy your heart you will give up the traditions or beliefs that you have been inculcated in childhood, do not hesitate.
- Be the best friend of yourself. Know ... that the moments of solitude away from the bedlam, will allow you to discover who you really are. Wherever love being, that you feel at peace with yourself inmezzo other or completely alone, you have won something you can really few: a real life, based only on your principles.
- Leave your shell << >> certainties, exit the chorus parts, it goes away. Shoot down all the walls that you have raised around you. Be free, let your spirit flights to your destination.
- Always remember that the only treasures that you can take with you when the time comes to leave this world, are the memories of your dreams that you have made, or that you did your best to achieve. You leave behind only good things or bad things you did to turn the Earth into a place better or worse. Any material object you own, it is only a loan for the time you spend here. Do not ever forget it.
- Forget once and for all, what others think or say. It's your life and as long as you live and let live, you never have to worry about what people say about you. Rumors are irrelevant, harming only those who disseminate them.
- The only person you should compete in this world is you. Nobody else. Try to become a better person, day after day.
- When I was able to delete words like hate, revenge, resentment and rivalry, from my memory and my heart, I felt like a new man. It cost me years to understand that if someone strikes you on one cheek, you must give the other. To be humble is to achieve a level of spirituality that you'll never imagined was within my reach. This made the difference.
- Never forget that a loser is not someone who does not reach his goals, but he who renounces departing.
DESTRUCTIVE THOUGHTS ARE OUR WORST ENEMIES.
REFUSE DESTRUCTIVE THOUGHTS ARE THOSE THAT SUGGEST WEAKNESS, DISEASE, DISGRACE, FAILURE, POVERTY OR WORSE STILL ODI, envy, resentment and LIKE. WHO HAD TENDENCY TO LOOK AND THINK THE NEGATIVE SIDE OF THINGS MUST CORRECT this unfortunate AVAILABLE BECAUSE DRAWS TO HIMSELF THE EVILS THAT LOOK, THAT THINK THAT FEARS. DESTRUCTIVE THOUGHTS ARE OUR WORST ENEMIES. Avoid them, you would avoid AS A THIEF, VI WHY TAKE OFF THE PEACE, HARMONY, THE SERENITY. NEVER NOT ACT IN THE SHADOW OF NEGATIVITY. WHEN YOU ARE AVAILABLE IN BAD MOOD, IT IS NOT TO ACT, IS BETTER REST, PLEASE BY, INSTEAD OF WORK WHEN THE SHARES which would result would NEGATIVE. ACT WHEN Animo is SERENO, SEER TO PREVENT THE CLOUDS SUNLIGHT. DO NOT BE AMONG THOSE THAT SPEAK OR ACT ONE MINUTE BEFORE THINKING. SPEAK AND ACT EVER AFTER THOUGHT WHAT YOU HAVE TO SAY OR WHAT YOU HAVE TO DO. THE OPPOSITE it INSTINCTIVELY ACTS AND THE INSTINCT IS STILL THE DEGREE ANIMAL, NOT THAT HUMAN BEING AT LEAST ONE RATIONAL.
CREATING REPORTS AUTHENTIC AND DEEP. We all wish to establish with the people around us of authentic human relationships and deep.
However, even in a busy life and full of people we meet along our path, it can be quite difficult to establish with other reports on a deep level.
Many of us try to socialize online, but this route seldom permits to establish authentic relationships and lasting.
At work we are in close contact with many people, but it is still an environment that is ultimately aimed at achieving objectives different from creating deep relationships.
Potentially we could have authentic relationships with a lot of people, but the many daily tasks and distractions of the online world often separate us from the depth of the relationship.
In short, we all pretty much know many, but relations are very few really deep.
Why not try then to try to reduce the number of superficial knowledge, concentrating instead on creating deep relationships, authentic and genuine? All this, of course, remain open to the miracle of a chance meeting that existence could reserve.
Today I share with you a couple of reasons why it is important, in my view, create and maintain authentic relationships and deep, as well as some simple tips for success.
- Why the deep and authentic relationships are important There are many reasons, but these are the ones that seem most relevant:
1. We need to be happy and fulfilled. All the money in the world, and the best job in the world, and all the material goods of the world ... does not really matter if then we are left alone, without contacts and intimate relationships and sincere. We have a deep need in the human level of this type of relationship, and there is no doubt that make us happier, although sometimes a little bit complicate our lives.
2. They make us more creative. I find that working in isolation is the best way to create and believe that carve out a bit of time for themselves is extremely important to think ... but to have a real discussion, someone with deep and authentic is crucial to develop new ideas and broaden their horizons , often being able to benefit from new and different perspectives.
3. We offer new opportunities. I'm not an avid advocate of "networking", but when it fails to establish a deep connection with someone, very often result in new opportunities and new possibilities emerge. Life is much more interesting and exciting when you manage to establish deep relationships and authentic. You are happier, less isolated, more creative, with new opportunities available.
Let's take a look at how we can establish these important connections.
- How to establish authentic relationships and deep
That's first and foremost a key point ... we can try to make a connection with someone who does not want it, or hope that others will react as we expect.
The key to creating a deep connection is not to try forcing, not impose ourselves or other relations that we do not want. Instead, the key to the creation of a deep and genuine lies in embracing the idea of ​​openness and willingness to pursue new possibilities for growth through the relationship with others.
So here's what I think it works:
1. Open up the random connections. While today accept less invitations on various social networks than I did in the past, on the other hand they are now far more open to chance encounters and try to open up more with those who do not know. This means lower our guard, appearing vulnerable and authentic, putting the other in the position to know who we really are, without filters or fictions. Try then to put aside prejudices, open up your smile and get to know the other. It may not be a relationship that will last a lifetime, but will illuminartene a moment.
2. Make time for important relationships.
For me the important relationships are first of all my family and my closest friends. Although the work is important, although difficult to give up the sport or reading, it is important for me to spend time every day with my family and my close friends. They are the ones that fill my life with meaning and contribute decisively to make it wonderful. Every day I find the time for them, even if only for a brief conversation or for a walk.
3. Accept the other in his uniqueness. Put aside your expectations of how you would like them to be the people you meet. Let go of the prejudices and strive to know each other in its authenticity, in its individuality and uniqueness. Do not frame the other in predefined patterns, do not try to make it look like to an ideal or model. Simply approached the neighbor with curiosity and openness. Discover an original, rich and full of wonderful surprises able to amaze with each new encounter.
4. Stay open to new possibilities. No limits to the potential of a meeting. Even if you're comparing to a person for work, not just to try to achieve your professional goals. Always keep well in mind the importance and the beauty of the human aspect of each meeting. Every human connection is the merger into a single experience of the different personalities of two individuals. This is true even if it is a business meeting. Let your personality come out and have the opportunity to express themselves, and allow your partner to do the same. From a simple meeting can reveal countless new worlds.
5. Give to know the real you.
To create genuine relationships, genuine and deep, you need to show us to the next simply for who we are without masks or filters. Often when we relate to others we try instead to provide only a particular side of ourselves. We try to appear and to be perceived as the other competent, prepared, interesting, funny, intelligent, and so on. But this is only a matter of us - the "good" part, so to speak. There is definitely a side of us that has weaknesses, frailties, insecurities and flaws. It's all this, after all, it makes us "authentic". After all, why bother to connect with someone when we want to show a false identity, only one side of our personality? You might as well not even try at this point. Try instead to open up, to show your true self. This frightens us, because it means show us vulnerable and be willing to expose ourselves to moments of embarrassment. Open up to others, to know one's self, it means to get naked. This necessitates the need to store a significant amount of trust in our party, especially if it's someone you do not know well. But it is unquestionably worth it.
When you become vulnerable, you risk a lot, but you also get much, much indeed. You get the confidence of the other person. It creates a connection very deep, sincere and authentic. You get to create a friendship. Try it. You will soon realize that doing so does not risk much and that, conversely, the benefits for you and your relationships will be immense.
THOUGHT OF MY "BE". "Culture is knowledge."
For this reason
Dear friends,
We take care to promote art in all its forms and artistic expression (painting-music-theater -scultura -cinema - communication).
BEAUTY, HARMONY SOCIAL POETRY AND MENTAL HEALTH.
"The paradox of being, continuous exile. Harmony missing and mental health.
The crisis of values ​​in society today is the crisis of ethical values ​​(behaviors, human choices, moral virtues, virtues of practical life: moderation, fairness-fairness-justice, goodness, duty, love, courage, etc.) And the aesthetic education, Loss of Human Harmony.
The narrative of Painting, Music and Poetry, in its stylistic and thematic exhibition and that it is implied in the question, is the need for connection and continuous revision of a historical spirit and of a life of spiritual traditions thousands of years old (cultural anthropology).
This requirement comes as harmony, lyricism of life, is the same request that the person feels that finds itself in the uncomfortable, breakage and the conflict of the affections, in the absence of social integration, the need coupled with fear that you have with admitted to health facilities.
On these occasions there is a loss of mental health, mental and spiritual beauty.
You live, you run, you have thousands of tasks, and all too often justified with duties to perform, to which the public and private institutions call us with work. Added to this is the constant stress with which the media call us to consume and live, see, participate.
In this chaotic solicitation easy game discomfort, mental health that loses its balance, its harmony, its beauty.
Thought and narration, and with them the actions, or you do with harmony and beauty, or do not reach the end, that is to win the discomfort.
Fine. If beauty is a quality education and the spirit, the discomfort, the sick, the existential distress require harmony as a "tonic." The vision of beauty into tangible signs and the individual religious spirituality decides our state of mind and harmony body-mind-environment-society.
The idea of ​​beauty that I point is linked to the values ​​of tradition, being questionable ideas of beauty with the fashions and aesthetic taste.
So, if I am among the basic needs of man, the need for an idealism that is something other than themselves, from their body, commonality and sharing of meaning in life, to strive and to project as the value of a feeling extended, as in the religious traditions, it means that the idea of ​​beauty is more acceptable than others.
In this sense, the modern man is in his cultural history more real and meaningful; that is, when their spiritual community care and education for cultural understanding.
The poetic narrative, as well as any other intimate personal narrative of her own life and their own discomfort, must do and have given the optimal growth of spirituality in the beauty.
But the beauty and harmony require rejection of what does not build continuity and contiguity between my spiritual-cultural and environmental; that means choosing, 'discarding', images and thoughts of my suffering, to rediscover the spirituality of belonging felt.
Comfortable and uncomfortable, where you live, they require choice and waste. Choose is not an act of man's weakness, but awareness and cultural education esplicate through actions (doing) and communication; these are the only facts psycho-physical that can take me to the aesthetics of beauty and harmony that you want to win or regain.
The beautiful pictures of glossy advertising certainly not compensate the arrogant vulgarity of manners and behavior, superficiality in the commitment to duty, especially in nursing and health protection.
We are content, but we are in constant exile, between being and not being, winning daily irritations.
In my experience and in the need to build or rebuild, a changing way of life, to make sense of value to my life, I have often tried and express harmony through poetic language. The inner harmony is a need for beauty to communicate and pass on to others. People are taught harmony, beauty, the various sources that express beauty.

Commenta il post